– IL RISTORANTE –

Un viaggio alla scoperta del gusto

Tra sapori e tradizioni del territorio

Per noi il Cibo è espressione del talento, della cultura, dell’autenticità del territorio e delle persone che lo abitano, per questo la nostra ristorazione è attenta al territorio, alla stagionalità dei prodotti e tesa a valorizzare le materie prime locali con un servizio attento e centrato sulla cura di ogni singolo Ospite.

La Cucina

Il Ristorante

La cucina è il cuore della casa, il luogo caldo del ritorno, luogo familiare dove spesso si consuma parte del nostro vissuto per necessità, per passione, per amore.

Questo è il motivo per cui il nostro ristorante ha preso questo semplice nome e, al contempo, esprime ciò che vogliamo trasmettere a chi, anche solo per una manciata di ore, si fermerà da noi.

Serenità, familiarità, passione per il cibo e sopratutto per le persone che intorno al cibo si siedono.

Coincidenza vuole che il termine “cucina” nella tradizione massese sia anche una splendida zuppa di erbe selvatiche e fagioli.

Il risveglio da noi

Gustosa, ricca, profumata è la nostra prima colazione a buffet che vi aspetta dalle ore 8:00 alle 10:00 di ogni mattina, con una ricca scelta di proposte dalle più salutari alle più golose, che riusciranno a soddisfare sia chi ama il dolce che chi preferisce il salato.

Dopo la colazione il nostro bar è sempre aperto e vi accoglierà con la sua ampia scelta di panini, pizze, torte dolci e salate, ricche insalate, piatti freddi, serviti in giardino.

“Allo svegliarvi la mattina […] se sentite subito bisogno di cibo, è indizio certo di buona salute e pronostico di lunga vita”
[Pellegrino Artusi]

Verso sera

Il tramonto poi, a Casa F.A.C.I. è un momento speciale, magico, ideale per sorseggiare un aperitivo e godere della poesia dei colori del cielo e del mare, sul finire del giorno, in attesa di gustare le proposte del nostro chef.

 

Eventi enogastronomici

Menu di Capodanno 2018

“Salutiamo insiemo questo nuovo anno che invecchia la nostra amicizia senza invecchiare il nostro cuore” (Victor Hugo)

leggi tutto